Vaccini Informa

Vaccini difettosi: Cina e la maxy multa di 1,3 miliardi $ , lo scandalo continua

Vaccini difettosi: Cina e la maxy multa di 1,3 miliardi $ , lo scandalo continua

Vaccini difettosi: Cina e la maxy multa di 1,3 miliardi $ , lo scandalo continua
ottobre 27
08:23 2018
Funzionari cinesi che controllano i vaccini antirabbici in una struttura governativa a Huaibei nello scorso luglio. Martedì scorso, uno dei produttori ovvero la, è stata multata per la difettosità dei vaccini sopra citati
La muta per i vaccini antirabbica difettosi andrebbe oltre 1,3 miliardi di dollari.

Ma questa multa contro la Changchun Changsheng Biotechnology Company, arriva in un momento di crescente ansietà tra la classe media in crescita del paese, già furioso per una serie di scandali accaduti sulla sicurezza alimentare e sui farmaci . Più di due dozzine di genitori cinesi infatti, nello scorso luglio, si sono radunati fuori da un edificio governativo a Pechino per protestare contro lo scandalo dei vaccini , divenuto una piaga per la sanità pubblica in Cina . “Giustizia per i nostri figli”, le urla dei genitori in protesta.

La protesta ha seguito le segnalazioni di questo mese che centinaia di migliaia di bambini in tutta la Cina erano stati iniettati con vaccini difettosi per difterite, tetano e pertosse.

Intanto, “Il governo sta imponendo questa pesante punizione per riportare l’ordine”, ha dichiarato Wang Yuedan, professore di immunologia.

Il governo ha anche vietato a Gao Junfang, presidente della compagnia, e ad altri 14 dirigenti di lavorare nel settore dei vaccini. Sono ancora sotto inchiesta e potrebbero essere soggetti a sanzioni penali.

I funzionari cinesi hanno affermato di aver imposto l’ammenda a Changchun Changsheng, che ha sede nella provincia cinese nord-orientale di Jilin. La sanzione, riguarda specificamente la fabbricazione di  vaccin antirabbici e la falsificazione dei documenti e test ma questo non scagiona la possibilità di avere altri prodotti difettosi. Il governo non ha rivelato il numero di dosi o il numero di persone colpite. In realtà crediamo si vada oltre il solo vaccino antirabbico. Insomma, la Cina non è nuova in questi tipi di scandali e come vi abbiamo mostrato aveva già sconvolto il mondo con la difettosità dei DPT.

Infine gli investigatori governativi hanno dichiarato questo agosto 2018,  che la compagnia aveva anche prodotto quasi 500.000 dosi di vaccini  per la difterite, il tetano e la pertosse.

Secondo il governo, Changchun Changsheng ha utilizzato materiali vaccinali scaduti, cambiato numero di lotti di produzione con conseguente record di produzione. La compagnia avrebbe anche distrutto un hard disk per coprire le sue azioni illegali.
QUESTO SCANDALO HA PORTATO ALLA RABBIA MIGLIAIA DI FAMIGLIE

Foto- la Changchun Changsheng Biotechnology Company, con sede nella provincia di Jilin

L’agenzia di stampa statale Xinhua ha definito la pena come una “punizione di alto livello” e “la decisione più severa” mai imposta a una società produttrice di vaccini.

 “Non ho mai sentito di una così grande multa”, ha dichiarato Shi Luwen, capo del dipartimento di amministrazione farmaceutica all’Università di Pechino e consulente del governo per l’assistenza sanitaria. “Questa multa, darà tranquillità al popolo” afferma.

Secondo un’analisi del New York Times dei precedenti scandali sui vaccini in Cina, i produttori  hanno pagato in media 1,4 milioni di dollari per le precedenti truffe.

Separatamente, Changchun Changsheng pagherà ai consumatori che hanno ricevuto il vaccino, un  risarcimento che andrebbe da $ 29.000 a $ 94.000 ciascuno, secondo una dichiarazione congiunta rilasciata da quattro agenzie governative la settimana scorsa. La società ha affermato che avrebbe istituito uno speciale fondo di compensazione.

Nonostante scandali che si succedono, la Cina ha bisogno di una robusta industria dei vaccini ed è improbabile che chiuda completamente le strutture che possono aiutare il paese a raggiungere le sue “ambizioni” di assistenza sanitaria.

Sulla scia dell’ultimo scandalo, il presidente Xi Jinping ha licenziato dozzine di alti funzionari e ha promesso una rapida “pulizia” del settore mentre  il consulente legale per la Cina Food and Drug Administration, ha dichiarato che Changchun Changsheng si è impegnato in “attività illegali organizzate, persistenti e dannose”.

La multa è stata imposta dalla Food and Drug Administration cinese e dalla Jilin Provincial Food and Drug Administration. Il commercio di Changchun Changsheng è stato interrotto dal 31 agosto, dopo che la società non ha rivelato in tempo la sua relazione semestrale sugli utili.

 

 

Share

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Autore

Vacciniinforma

Vacciniinforma

Potrebbero interessarti