Vaccini Informa

Top Italian public health official hides his conflicts with big pharma

Top Italian public health official hides his conflicts with big pharma

Top Italian public health official hides his conflicts with big pharma
Dicembre 18
20:14 2018
"The first Italian public health official hides his conflicts with big pharma"
Vacciniinforma shares the work done by Codacons, a principality for the protection 
of consumers. 
Thanks for spreading to a magazine known to all of us.

Below is the Abstract

Top Italian public health official faces allegation of failing to disclose pharma links

BMJ 2018363 doi: https://doi.org/10.1136/bmj.k5325 (Published 17 December 2018)Cite this as: BMJ 2018;363:k5325

bmj

“The row over the conflicts of interests of one of Italy’s most senior public health officials has reignited, with fresh claims that he failed to disclose earnings from drug companies.

The country’s leading consumer rights group, Codacons, this week published what it said were all the relations between Walter Ricciardi, head of the National Institute of Health (Istituto Superiore di Sanita, ISS) and the drug industry.1

The group said that Ricciardi should be investigated for activities including the receipt of €4000 (£3600; $4500) for speaking to Pfizer staff in 2017, his involvement in a project sponsored by Pfizer and Janssen-Silage with the medicine faculty of Milan’s Catholic University of the Sacred Heart, a €400 sponsorship payment from GlaxoSmithKline in November 2017, and his role as “scientific director” in an Abbvie project that involved a payment of €58 250 to the Milan ..

 

TRADUZIONE a cura del  Dottor Fabio Franchi
“Si è riaccesa la discussione sui conflitti di interessi di uno dei più alti funzionari italiani di Sanità Pubblica, con nuove affermazioni secondo cui ha mancato di rivelare le sue entrate dalle case farmaceutiche.

Codacons, il principale gruppo nazionale per i diritti dei consumatori, ha pubblicato questa settimana i rapporti tra Walter Ricciardi, capo dell’Istituto Superiore di Sanità, ISS e l’industria farmaceutica.

Il gruppo ha detto che Ricciardi dovrebbe essere indagato per attività tra cui il ricevimento di 4.000 € (£ 3.600, $ 4.500) per parlare con lo staff di Pfizer nel 2017, il suo coinvolgimento in un progetto sponsorizzato da Pfizer e Janssen-Silage con la facoltà di medicina dell’Università Cattolica di Milano del Sacro Cuore, un pagamento di sponsorizzazione di € 400 da parte di GlaxoSmithKline a novembre 2017 e il suo ruolo di “direttore scientifico” in un progetto Abbvie che ha coinvolto un pagamento di € 58.250 all’università di Milano.

Il 9 dicembre il programma televisivo su questioni riguardanti i consumatori “Le Iene” ha ripetuto le affermazioni e ne ha aggiunte di nuove, tra cui l’accusa secondo cui Ricciardi non avrebbe dichiarato lavoro per la ditta di lobbying farmaceutiche Altis, avvenuta dopo la sua nomina a capo dell’ISS.

In una dichiarazione a The BMJ ha detto: “Nella mia lunga carriera nazionale e internazionale ho sempre dichiarato posizioni scientifiche in collaborazione con aziende farmaceutiche, in linea con le norme nazionali e internazionali che sono state richieste”.

Ha detto di essere stato precedentemente autorizzato da Anac (Autorità nazionale anticorruzione) di conflitti di interesse e ha negato che le ultime accuse contro di lui minerebbero ulteriormente la fiducia dell’opinione pubblica italiana nella vaccinazione.

Tuttavia, il Codacons ha detto questa settimana: “Il Codacons sta chiedendo ad Anac di decidere con urgenza sulla possibile incompatibilità di Walter Ricciardi, dati i suoi legami con i produttori di vaccini e le prove presentate da Codacons”.
La politica di salute pubblica rispetto alla vaccinazione è stata fonte di controversie in Italia per diversi anni.

Nel 2015 il BMJ ha riportato come un esperto di vaccini italiano che aveva critcato i piani per l’espansione del programma nazionale di vaccinazione in Italia era stato minacciato di azioni legali da parte di medici ufficiali del governo.2

Vittorio Demicheli, del Cochrane Collaboration Vaccines Field, disse allora che piani di introdurre vaccini contro il papillomavirus umano per i maschi, rotavirus per i bambini e Herpes zoster e pneumococco di polisaccaridi per gli anziani erano troppo costosi o mal raccomandati, e ha messo in discussione i motivi dietro il nuovo programma, che è stato scritto da un gruppo di esperti che includeva Ricciardi.

Il clima in Italia è stato reso più febbrile da un governo populista, alcune delle quali hanno messo in dubbio il valore della vaccinazione. Matteo Salvini, Ministro degli Interni radicale di destra e vice Primo Ministro, ha definito i vaccini “inutili e in molti casi pericolosi”.

Francesco Longo, esperto di politica sanitaria dell’Università Bocconi di Milano, ha affermato che la polemica è stata, in larga misura, il risultato di scontri politici e che i gruppi scettici verso i vaccini avrebbero chiesto al governo populista di rimuovere Ricciardi dall’ISS.

La scorsa settimana la coalizione populista ha fatto precipitare la già confusa posizione italiana sulla vaccinazione in una maggiore incertezza licenziando 30 medici e scienziati del comitato consultivo per la salute pubblica del ministero.3
Questa settimana un gruppo di avvocati e dottori che si autodefiniscono Vaccino Veritas ha pubblicato una lettera aperta al ministro della salute sul sito delle terapie alternative www.informasalus.it, che include una sezione sull’omeopatia animale, chiedendo il licenziamento di Ricciardi.

Longo ha detto: “C’è il pericolo che questa polemica minerà ulteriormente la fiducia del pubblico in un momento in cui questo governo populista ha fatto commenti ambigui sui vaccini.

“Certo, lui [Ricciardi] avrebbe dovuto dichiarare tutti i pagamenti.

Ma in un certo senso l’argomento contro Ricciardi è specioso. Non ci possono essere molti esperti nella sua posizione che non hanno ricevuto pagamenti dalle compagnie farmaceutiche.

“Ma il governo populista userà questo come una scusa per cercare di sbarazzarsi di lui. I veri perdenti in questo saranno i bambini che sviluppano il morbillo. E Ricciardi ha ragione nel dire che far vaccinare i bambini è una priorità per la salute “.
Il tasso di copertura del vaccino contro morbillo, parotite e rosolia in Italia è diminuito dal 90,5% nel 2010 all’87,2% nel 2016,4 sebbene vi siano prove di un aumento dell’uptake del 2,9% da allora in alcune regioni.5

L’Italia rappresenta attualmente circa un terzo di tutti i casi di morbillo segnalati dai paesi dello Spazio economico europeo.”

https://www.bmj.com/content/363/bmj.k5325/article-info

 

 

ALLEGATI

Vaccini: Codacons pubblica tutti i rapporti di conflitto tra Ricciardi e case farmaceutiche

Vaccini: Codacons pubblica tutti i rapporti di conflitto tra Ricciardi e case farmaceutiche

DIFFIDA ALL’ANAC AFFINCHE’ SI PRONUNCI SU INCOMPATIBILITA’ PRESIDENTE ISS

DA BURIONI TENTATIVO DI DIFESA INSOSTENIBILE. ANCHE LUI DENUNCIATO PER RAPPORTI SOSPETTI CON AZIENDE

“Dopo l’inchiesta della trasmissione Le Iene dedicata ai conflitti di interesse del presidente Iss, Walter Ricciardi, il Codacons presenta oggi una diffida urgente all’Anac e pubblica tutti i rapporti intercorsi tra Ricciardi e le aziende farmaceutiche produttrici di vaccini.
Nell’istanza presentata all’Autorità Anticorruzione, il Codacons chiede all’Anac di pronunciarsi con urgenza sulla possibile incompatibilità di Walter Ricciardi tenendo conto dei rapporti intercorsi tra lo stesso e l’industria farmaceutica dei vaccini e delle prove depositate agli atti dall’associazione.
Tra le iniziative a cui il Prof. Ricciardi ha preso parte a vario titolo mentre era a capo dell’ISS come Commissario straordinario e da cui emergono anche transazioni direttamente a favore del prof. Ricciardi da parte di note case farmaceutiche produttrici di vaccini, il Codacons elenca nell’esposto all’Anac…

 

QUI L’ARTICOLO COMPLETO:

http://www.vacciniinforma.com/2018/12/10/vaccini-codacons-pubblica-tutti-i-rapporti-di-conflitto-tra-riccardi-e-case-farmaceutiche/5965

Share Button

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Autore

Vacciniinforma

Vacciniinforma

Potrebbero interessarti

Like Us On Facebook

Facebook Pagelike Widget