Vaccini Informa

Francia, Dibattito scientifico adiuvanti vaccino Hpv

Francia, Dibattito scientifico adiuvanti vaccino Hpv

giugno 03
15:05 2014

 Medici francesi chiedono: Sono HPV vaccini necessari?

hpv-vaccine-please

Più di 600 medici e 250 ostetriche in Francia hanno firmato una petizione per chiedere l’istituzione di una commissione parlamentare d’emergenza per studiare se i vaccini HPV Papilloma Virus sono necessari nella battaglia contro il cancro cervicale.

Con Norma Erickson

SaneVax-In primo piano

 I medici, ostetriche e farmacisti che hanno firmato la petizione ritengono Gardasil e Cervarix inefficienti e troppo costosi, rendendo i prodotti adatti per programmi di vaccinazione di massa.

Questa petizione  riguarda i  medici , in materia di programmi di vaccinazione HPV (Papilloma Virus) di massa proposti. 

Gli stati petizione francesi:

Se sei un medico generico o specialista, farmacista, ostetrica, e se siete d’accordo con noi sui seguenti punti:

– Che le conseguenze di vaccinazione contro l’HPV giovani ragazze sono sconosciute e che  l’efficacia del vaccino HPV rimane da dimostrare ,

– Che il Consiglio superiore della sanità pubblica  ha stimato l’efficienza inferiore al 20%  dei programmi di vaccinazione HPV,inclusi quelli  di 16-23 anni di età ,

– Durante gli studi clinici, i vaccini HPV sono stati testati con un falso placebo  … falso, dal momento che conteneva alluminio, una neurotossina nota.

– Che la  presunzione di eventi avversi gravi  non deve essere trascurata,

– Che quando vengono  vaccinate le donne che hanno iniziato la loro vita sessuale, uno studio condotto in Australia, ha mostrato un  aumento del  numero di gravi lesioni precancerose ,

– Che il vaccino è particolarmente  costoso,  

– Che un recente sondaggio pubblicato su “Le Canard incatenato” ha dimostrato che non vi era il sospetto di  conflitti di interesse ,

– Che le autorità sanitarie, hanno dimostrato la loro utilità nella rilevazione delle lesioni precancerose, prima dello sviluppo del cancro cervicale.

Il team SaneVax crede che  queste domande e preoccupazioni avrebbero dovuto essere adeguatamente affrontate e risolte scientificamente prima della istituzione dei programmi di vaccinazione HPV di massa in qualsiasi paese. Non riuscendo ad affrontare l’ istituzione dei programmi di vaccinazione di massa non resta altro che condurre un esperimento sulla salute.

Gli esseri umani non sono provette. Se sono di partecipare ad un esperimento medico; essi devono essere offerta l’opportunità di dare il loro consenso informato.

Questo è un concetto di governo funzionari della sanità di tutto il mondo sembrano aver dimenticato. Che cosa è successo al concetto di consenso informato ai trattamenti medici o esperimenti medici?

Professionisti medici sono cordialmente invitati a firmare la petizione al link sopra, se sono d’accordo con le preoccupazioni espresse.

QUI DI SEGUITO RIPORTATO L’ARTICOLO

http://sanevax.org/france-are-hpv-vaccines-necessary/

ALTRA FONTE QUI RIPORTATA http://sanevax.org/france-debates-vaccinesafety/

Parigi, Francia: L’uso degli adiuvanti di alluminio ed i benefici dei vaccini HPV sono stati oggetto del dibattito scientifico svoltosi il 22 Maggio 2014 presso il Senato francese. I partecipanti hanno avuto l’opportunità di presentare i loro studi ai membri del Parlamento, del Senato, alleAutorità Sanitarie, ai medici professionisti ed al pubblico, grazie ai massicci sforzi di E3M, un’organizzazione non governativa di pazienti con MMF (miofascitemacrofagica cronica) e OPECST dell’Ufficio parlamentare per la Valutazione della Ricerca Scientifica e scelte delle tecnologiche. Ovviamente, il governo francese si preoccupa abbastanza per la salute e il benessere dei propri cittadini ed è stato disposto ad ascoltare le posizioni di entrambe le parti. Lo stesso ‘dibattito’ che i funzionari sanitari governativi di altri paesi non ritengono necessario.   Vaccino Dibattiti sicurezza I funzionari governativi francesi sono stati disposti ad ascoltare le vittime degli eventi avversi delle vaccinazioni, gli  scienziati e medici professionisti che stanno conducendo ricerche per scoprire il motivo per cui alcune persone sono predisposte a sviluppare reazioni avverse o danni alle vaccinazioni. Non solo il governo francese è stato pronto ad ascoltare i sopravvissuti dei danni da vaccino e gli  scienziati, ma è stato disposto a svolgere un dibattito apertoalla presenza della stampa. . Le attività del mattino, Organizzato da E3M con il sostegno finanziario del Consiglio regionale dell’Ile-de-France, sono state principalmente riservate ai parlamentari, alle autorità sanitarie ed ai giornalisti. Le prime due tavole rotonde sono state guidate da Virginia Belle, una giornalista specializzata in salute pubblica, all’Assemblea nazionale francese.   Di seguito il programma dell’evento:   Alluminio e Vaccini – esperienza internazionale ci impone di agire Danielle Auroi, presidente della commissione per gli affari europei (il Parlamento francese) aprirà la conferenza con un breve discorso alle 9 del mattino, seguito da:

  • “The Time for Action” di Didier Lambert, presidente della E3M
  • “Il posizionamento delle autorità sanitarie francesi” del Prof. BenoitVallet, direttore generale della Sanità.

  Prima Tavola Rotonda – Alluminio: un adiuvante sotto controllo: Introduzione di Laurence Cohen, membro della Commissione Affari Sociali del Senato, Membro del Consiglio di MSNA (agenzia nazionale del farmaco) Testimonianza del dottor Bernard Izard, colpito da miofascitemacrofagica. Tossicità di alluminio negli esseri umani, dal Prof. Chris Exley, KeeleUniversity, UK Bio-persistenza e neuro-migrazione di adiuvante alluminio, dal Prof. Romain Gherardi, Responsabile del Centro di neuropatologia muscolare, H. Mondor Hospital, Francia Una sindrome clinica associata con il bio-persistenza di adiuvanti di alluminio, dal Prof. JérômeAuthier, responsabile del Centro di Riferimento per le Malattie Neuromuscolari, H. Mondor Hospital, Francia La sindrome infiammatoria / autoimmune indotta da adiuvanti, dal Prof. Yehuda Shoenfeld,Direttore del Centro per le Malattie autoimmuni, ShebaMedical Center di Tel-Aviv University e Presidente del 9 °Congresso Internazionale sulla autoimmunità, Israele La sindrome infiammatoria / autoimmune indotta dagli adiuvanti negli animali, dal Dr. LluisLujan,veterinario patologo, Università di Saragozza, Spagna Presentazione seguita da un dibattito e conclusione di Laure Lechatellier, Vice Presidente del Consiglio regionale dell’Ile de France. Seconda Tavola Rotonda – La vaccinazione contro l’HPV Introduzione di Sophie Errante, MP, co-presidente del Gruppo Salute e Ambiente dell’Assemblea nazionale francese. Testimonianza di Marie Lochu, la madre di Orianne, danneggiata dalla vaccinazione contro l’HPV “Vaccinazione contro l’HPV Una patogenesi plausibile degli eventi avversi sistemici efficace” del Dr.SinHang Lee – Patologo, Laboratorio Molecolare, Milford Hospital, USA “La vaccinazione contro l’HPV: il rapporto rischi / benefici commentato” dal Dr. LucijaTomljenovic – Gruppo di ricerca sulle dinamiche neuronali, University of British Columbia, Canada Ancora una volta, la testimonianza di cui sopra sarà seguita da un dibattito aperto sul profilo di rischio del vaccino HPV / benefici. Le conclusioni presentate da Will Be Rivasi, membro del Parlamento europeo. Jean-Louis Roumegas, co-presidente del Gruppo Salute e Ambiente dell’Assemblea nazionale francese, Will conduite una conferenza stampa per rispondere alle domande circa le discussioni del mattino. Questo convegno è proseguito nel pomeriggio con un’audizione pubblica promossa da OPECST dell’Ufficio parlamentare per la valutazione delle opzioni scientifiche e tecnologiche. OPECST è composto da membri di entrambi dell’Assemblea nazionale francese e del Senato francese. E’ un gruppo di lavoro all’interno del Parlamento francese incaricato di studiare questioni scientifiche, tutti suscitano un intenso dibattito nazionale. Gli adiuvanti del vaccino: Un tema controverso Per molti decenni, i sali di alluminio sono stati aggiunti ai vaccini come adiuvanti per stimolare una risposta immunitaria. Secondo alcuni scienziati, il profilo di sicurezza degli adiuvanti tesi è eccellente, come sostenuto da molti studi condotti negli ultimi 15 anni come rimarca OPECST che sponsorizza i dibattiti pubblici.. L’intero programma può essere scaricato qui –(programma ufficiale qui) Prima Tavola rotonda: La sicurezza e l’efficacia del vaccino e gli adiuvanti in alluminio   Sessione 1: Il punto di vista della comunità scientifica

  • Prof. Yehuda Shoenfeld, presidente del congresso internazionale 9 su autoimmunità, capo del reparto di medicina, Università di Tel Aviv di Medicina
  • Prof. Christopher Exley, professore di chimica bioorganica, KeeleUniversity, Regno Unito
  • Prof. Romain Gherardi, capo del dipartimento di istologia ed embriologia, Ospedale Henri Mondor
  • Prof. Jean-François Bach, segretario perpetuo dell’Accademia Nazionale della Scienza e membro dell’Accademia Nazionale di Medicina
  • Prof. Daniel Floret, presidente del consesso tecnico di vaccinazioni, Consiglio superiore della sanità pubblica
  • Prof. Brigitte Autran, professore di immunologia a Pierre e Marie Curie University, capo del dipartimento di immunologia presso La Pitié-Salpêtrière Hospital, a carico del coordinamento del Consorzio per la ricerca sulla vaccinazione (COREVAC)

  Sessione 2: Il punto di vista delle altre parti interessate

  • Prof. BenoîtVallet, direttore generale della Salute, Ministero per gli affari sociali e la salute
  • Dr. NathalieGarcon, esperto adiuvanti, GlaxoSmithKline (GSK)
  • Prof. Michel Georget, biologo, rappresentante della Lega nazionale per la libertà delle vaccinazioni
  • Dr. Bernard Izard
  • Dr. Nicolas Ferry, direttore di terapie innovative, i prodotti del corpo umano e dei vaccini, Agenzia Nazionale del DrugSafety

Seconda Tavola rotonda: Quali modelli di pianificare in futuro?   Sessione 1: È una moratoria una risposta pertinente?

  • formare un membro del gruppo di studi sulla vaccinazione dell’Assemblea Nazionale
  • Prof. François JérômeAuthier, responsabile del Centro di riferimento delle malattie rare, Ospedale Henri Mondor
  • Prof. Laurent Belec, capo del laboratorio di virologia, Georges Pompidou Hospital
  • Prof. Pierre Begue, membro dell’Accademia Nazionale di Medicina
  • Sig. Serge Montero, presidente della Comity vaccino, le aziende farmaceutiche

Sessione 2: Ci sono gli adiuvanti dei vaccini alternativi?

  • Sig. Didier Lambert, presidente dell’Associazione di mutuo sostegno per i pazienti affetti da myofasciitimacrophagic
  • Prof. HervéBazin, professore emerito dell’Università di Lovanio
  • Prof. Bernard Begaud, direttore del dipartimento di farmacoepidemiologia e valutazione dell’impatto dei prodotti per la salute, e il National Institute of MedicalResearchStudies
  • un membro della Sanofi-Pasteur

I Professori Romain Gherardi e Jerome Authier informati dei risultati preliminari della ricerca che è stata finanziata dal NASM (Medicines Agency francese) che ha riscontrato un nesso di causalità tra gli adiuvanti di alluminio e gli eventi avversi registrati hanno affermato: Abbiamo iniettato nei topi normali, senza alcun background particolare, con PBS come siero di controllo,  il vaccino contro l’epatite B, Engerix. Abbiamo effettuato test motori e cognitivi a vari intervalli. Abbiamo i risultati dei primi due tempi. A 45 giorni, non c’è alcuna differenza tra il gruppo di controllo e il gruppo vaccinato. Al contrario, a 135 giorni (4 mesi e mezzo), tre test si sono significativamente alterate nei topi vaccinati. Quali sono queste prove? Prove di ansia, ridotta attività, la resistenza Diminuzione (Inclusa la resistenza motoria), che ‘vale a dire una serie di sintomi simili a quella descritta con esattezza da parte dei pazienti affetti da miofascitemacrofagica cronica. Dr. Sin Hang Lee, Gardasil ha descritto la sua ricerca condotta fino ad oggi, affermando: Ho testato 16 campioni dei contenuti HPV vaccino Gardasil, ciascuno di numero di lotto diverso, provenienti da 9 paesi, e ho scoperto che tutti contenevano frammenti di DNA residuo HPV derivato, cioè DNA virale utilizzato per la fabbricazione gli antigeni del vaccino HPV da una tecnologia di ingegneria genetica . Inoltre, i frammenti di DNA virale in una conformazione non erano saldamente legati al coadiuvante di alluminio nel vaccino mediante scambio legando, un DNA composto chimico inavvertitamente creato virale contenente tutti che può essere introdotto nelle cellule, vale a dire i fagociti umani e macrofagi. Sulla base della ricerca, stabilito, questo DNA virale può attivare il sistema immunitario innato dei macrofagi per generare e rilasciare citochine, fattore di necrosi tumorale anche nei soggetti vaccinati. In alcuni individui geneticamente predisposti, il livello del fattore di necrosi tumorale può essere abbastanza elevato a causa di ipotensione, svenimenti, tachicardia, morte improvvisa inaspettata e encefalomielite acuta disseminata derivata, cioè le reazioni avverse che sono state documentate a seguito della vaccinazione Gardasil. Professor Belec, capo del Laboratorio di Virologia, dell’Ospedale Europeo Georges Pompidou, ha confermato il lavoro del Dr. Lee sul vaccino Gardasil, affermando: Abbiamo trovato frammenti di DNA virale residuo, che dovevano essere presenti. Questo risultato rappresenta una vera contaminazione residua, probabilmente correlata al processo di fabbricazione. Tra 200 e 400 frammenti di DNA residui  nel Gardasil.Questo non è normale. Qual è il significato? Non lo so. Il dottor Lee ci ha mostrato nel suo lavoro che questo frammento è stato associato all’alluminio idrossifosfato. Vaccino Dibattiti sicurezza Alla sessione conclusiva del mattino alla presenza dei parlamentari (Jean-Louis Roumegas Danielle Auroi, Laurence Cohen, Jean Lassalle, e Sophie Errante) invitati dal governo francese è stato stabilito di:

  • Sostenere una rapida ricerca in modo che le conseguenze dell’accumulo di alluminio nel cervello siano stabilite in modo rapido e completo
  • Rendere disponibili vaccini senza adiuvanti di alluminio
  • Non promuovere qualsiasi campagna di vaccinazione di massa con vaccini contenenti alluminio, poichè la ricerca non ha fornito risposte soddisfacenti alle questioni sulla sicurezza
  • Riconoscere l’azione del gruppo sulla salute

Il Dr. Izard, egli stesso vittima di miofascitemacrofagica, ha dichiarato: In attesa dei risultati di questo lavoro, il principio di precauzione va applicato! La popolazione deve avere accesso ai vaccini senza adiuvanti di alluminio. La vaccinazione contro l’HPV dovrebbe essere sospesa immediatmente. Il senatore e co-presidente del dibattito sponsorizzato da OPECST, Corinne Bouchouxha proposto la ricerca per scoprire i protocolli di trattamento per chi soffre di eventi avversi post-vaccinazione. È giunto il momento di smettere di screditare coloro che scoprono qualcosa che non va con qualsiasi vaccino. È giunto il momento di guardare alle loro scoperte ed indagare, È giunto il momento di riconoscere i danni da vaccino e scoprire come e perché accadono. Tenuto conto di tutti i fatti, forse più governi dovrebbero scegliere cautela su promozione. Tenuto conto di tutti i fatti, forse più governi dovrebbero scegliere scienza sulla psicosomatica. Tenuto conto di tutti i fatti, sarebbe opportuno che i consumatori ed i medici possono esercitare il loro diritto di fare scelte consapevoli. Sono stati oggetto del dibattito pubblico gli eventi avversi post-vaccinazione, l’etica professionale e scientifica edi medici sono disposti a condurre le ricerche necessarie e portare loro scoperte, i rappresentanti politici a svolgere il compito per cui sono stati eletti, gli avvocati a verificare la sicurezza del vaccino. La Francia sta aprendo la strada verso la sicurezza del vaccino. Saranno anche i governi di altri paesi ad ascoltare le vittime dei vaccini? Saranno anche i governi di altri paesi a sponsorizzare dibattiti scientifici aperti al pubblico?   Al fine di tutelare la salute della nostra prossima generazione, non c’è davvero nessuna alternativa valida.     ALTRA FONTE QUI RIPORTATA

http://sanevax.org/france-debates-vaccinesafety/

Share

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Tags

Autore

Vacciniinforma

Vacciniinforma

Potrebbero interessarti

1 Commento

Only registered users can comment.