Vaccini Informa

Vaccini: Milano, scuola nega l’ingresso di un bambino ma Il Tar Lombardia da ragione alla famiglia

Vaccini: Milano, scuola nega l’ingresso di un bambino ma Il Tar Lombardia da ragione alla famiglia

Vaccini: Milano, scuola nega l’ingresso di un bambino ma Il Tar Lombardia da ragione alla famiglia
dicembre 05
06:29 2017

TAR LOMBARDIA: BASTA CHIEDERE APPROFONDIMENTI PER IL PROPRIO BAMBINO PRIMA DEI VACCINI PER AVERE DIRITTO AD ACCEDERE A SCUOLA

Scuola_Infanzia_2014

CODACONS: FONDAMENTALE PRINCIPIO DI DIRITTO

Milano: fondamentale principio di diritto sancito dal Tar Lombardia a seguito della presentazione di un ricorso di un cittadino.

Un Istituto scolastico paritario emetteva un provvedimento di diniego all’accesso alla scuola di un minore.

L’istituto aveva negato, senza fornire alcuna motivazione utile, l’accesso all’istituto scolastico, nonostante i genitori del bambino avessero dimostrato di aver inviato formale raccomandata all’ASL di Trezzo d’Adda con la quale veniva richiesto un appuntamento formale ai fini dell’obbligo vaccinale.

Il Tar Lombardia considerando il grave ed irreparabile pregiudizio nei confronti del minore, ammetteva il bambino a scuola.

Codacons: “Vittoria importantissima. La legge è chiara in materia, infatti la circolare del MIUR del 1/09/2017, nonché la legge 31/07/2017 n. 119 sanciscono il diritto al bambino di accedere all’istituto scolastico, anche senza aver effettuato le vaccinazioni obbligatorie, se dimostra di aver fissato un appuntamento con l’ASL al fine di ottemperare a tale obbligo.”

Per qualsiasi dubbio in merito al rispetto della normativa in materia contattate il Codacons, al numero dedicato 8930398.

Share

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Autore

Vacciniinforma

Vacciniinforma

Potrebbero interessarti