Vaccini Informa

Morbillo,dati e statistiche ufficiali

Morbillo,dati e statistiche ufficiali

ottobre 28
09:27 2014

R

Morbillo: Dati e statistiche Ufficiali del governo Britannico.


MORTI IN INGHILTERRA E GALLES


STATISTICA E RICERCA.


MORBILLO: RISULTATI REGIONALI 2014
Sorveglianza integrata del morbillo e della rosolia
Rapporto n. 11 dicembre 2014 e gennaio 2015

in Italia, su un totale di 1.674 casi di morbillo segnalati nel 2014, solo il 57,8% (pari a 967 casi) ha avuto una conferma di laboratorio (range regionale: 27,3% – 94,7%); ciò significa che il 42,2% ovvero in 707 tale conferma non si è avuta per cui il presunto morbillo probabilmente non era tale. Sempre in Italia, il maggior numero dei casi è stato segnalato da 6 regioni: Piemonte, Emilia-Romagna, Liguria, Lazio, Lombardia e Sardegna che insieme hanno segnalato circa l’80,8% dei casi totali (Piemonte 31,4%, Emilia-Romagna 12,3%, Liguria 11,8%, Lazio 10,6%, Lombardia
8,7%, Sardegna 6,0%).
In Italia, nel 2014, l’incidenza dei casi di morbillo è stata pari a 2,8 casi per 100.000 abitanti. L’incidenza più elevata è stata osservata in Liguria con 12,4 casi per 100.000 abitanti, seguita dal Piemonte con 11,9, dalla Sardegna e dall’Emilia-Romagna rispettivamente con 6,0 e 4,6 casi per 100.000 abitanti.

Il rapporto è accessibile on line al seguente indirizzo:https://www.epicentro.iss.it/prob…/morbillo/bollettino.asp

 

 

Anno Notifiche Totale Morti
1940 409.521 857
1941 409.715 1.145
1942 286.341 458
1943 376.104 773
1944 158.479 243
1945 446.796 729
1946 160.402 204
1947 393.787 644
1948 399.606 327
1949 385.935 307
1950 367.725 221
1951 616.182 317
1952 389.502 141
1953 545.050 242
1954 146.995 45
1955 693.803 174
1956 160.556 28
1957 633.678 94
1958 259.308 49
1959 539.524 98
1960 159.364 31
1961 763.531 152
1962 184.895 39
1963 601.255 127
1964 306.801 73
1965 502.209 115
1966 343.642 80
1967 460.407 99
1968 236.154 51
1969 142.111 36
1970 307.408 42
1971 135.241 28
1972 145.916 29
1973 152.578 33
1974 109.636 20
1975 143.072 16
1976 55.502 14
1977 173.361 23
1978 124.067 20
1979 77.363 17
1980 139.487 26
1981 52.979 15
1982 94.195 13
1983 103.700 16
1984 62.079 10
1985 97.408 11
1986 82.054 10
1987 42.158 6
1988 86.001 16
1989 26.222 3
1990 13.302 1
1991 9.680 1
1992 10.268 2
1993 9.612 4
1994 16.375 0
1995 7.447 1
1996 5.614 0
1997 3.962 3
1998 3.728 3
1999 2.438 3
2000 2.378 1
2001 2.250 1
2002 3.232 1 *
2003 2.488 0
2004 2.356 1
2005 2.089 0
2006 3.705 1
2007 3.670 1
2008 5.088 2
2009 5.191 1
2010 2.235 0
2011 2.355 1
2012 4.210 1
2013 ** 6.102 1

* Noto che non sia infezione da morbillo


** Dati provvisori


Fonte: Ufficio per le statistiche nazionali


Prima del 2006, l’ultima morte per morbillo è avvenuta nel 1992.


Nel 2006, morì per morbillo,un ragazzo di 13 anni che aveva una malattia polmonare  e stava prendendo farmaci immunosoppressori. Un’altra morte causa morbillo,è avvenuta nel 2008 in un bambino non vaccinato con immunodeficienza congenita, la cui condizione non ha richiesto il trattamento con immunoglobuline.


Nel 2013, è stato segnalato 1 decesso per un uomo di 25 anni, dopo la polmonite acuta come complicanza del morbillo. Tutti gli altri morti per morbillo dal 1992 sopra riportati, appartengono ad un’età elevata (in individui più anziani) e si parla di morte per complicanze causate dagli effetti tardivi del morbillo.


Dati di sorveglianza attuali


Principali sviluppi

Segnalazione di settembre 2013 – agosto 2014; i dati di sorveglianza del morbillo e dati epidemia a fine agosto 2014


  • Durante il recente periodo dei 12 mesi (settembre 2013 – agosto 2014), 30 paesi UE / SEE ,hanno segnalato 5 309 casi.

  • Germania, Italia e Paesi Bassi hanno riportato 3 876 casi, pari al 73% dei casi in questo periodo.

  • In dieci paesi, il tasso di morbillo notifica era meno di un caso ogni milione di abitanti nel corso degli ultimi 12 mesi. Più alti tassi ,sono quelli osservati nella Repubblica Ceca (20,8 per milione), l’Italia (34,4) e Paesi Bassi (79,8).

  • Il 57% per cento dei casi ha avuto un risultato positivo contro il morbillo (sierologia, rilevamento di virus, o di isolamento).
  • Dei 5309 casi, l’80% sono stati vaccinati, l’8% erano stati vaccinati con una dose, 4% con due dosi, 1% con un numero imprecisato di dosi e il 7% aveva uno stato vaccinale sconosciuto.

  • Nel gruppo per la vaccinazione MMR per l’ infanzia (età 1-4 anni), il 76% dei casi sono stati vaccinati, il 17% sono stati vaccinati con una dose, 3% con due dosi o più, 1% con un numero imprecisato di dosi e 3% ha avuto un stato vaccinale sconosciuto.

  • Una morte morbillo-correlata è stata riportata durante il periodo settembre 2013 – agosto 2014 e cinque casi sono stati complicati da encefalite acuta morbillo.

Questa sezione

Gli ultimi dati di sorveglianza
gli ultimi dati mensili sul morbillo presentati da paesi UE / SEE al CEPCM. Il numero di casi segnalati devono essere trattati come dati preliminari.

Relazioni di monitoraggio
Questi dati si basano su una maggiore sorveglianza da ECDC, siti web nazionali, di allarme rapido e di reazione (SARR), convalidati i media e la comunicazione per le autorità nazionali.

Morbillo mappe
su base mensile Mappe di casi di morbillo segnalati, da parte dei paesi UE / SEE al CEPCM tramite il sistema europeo di sorveglianza (TESSy).

Archivio: EUVAC.net rapporti
rapporti di sorveglianza delle malattie prevenibili da vaccino pubblicati dalla EUVAC.Net 1999-2011.


TUTTO QUESTO POTRA’ ESSERE CONSULTATO CLICCANDO SULLA SEGUENTE FONTE


Share

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Autore

Vacciniinforma

Vacciniinforma

Potrebbero interessarti

0 Commenti

Ancora nessun commento!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Only registered users can comment.