Vaccini Informa

Vaccini e tradimento Ms5: l’incoerente voltafaccia della Ministra Grillo

Vaccini e tradimento Ms5: l’incoerente voltafaccia della Ministra Grillo

Vaccini e tradimento Ms5: l’incoerente voltafaccia della Ministra Grillo
Gennaio 20
06:25 2019

Dopo mesi e mesi di attente letture , chiarimenti ed incontri mai ottenuti da parte della Ministra Giulia Grillo ed infine la sua “sferzata pro” ci rendiamo conto di quanto facile sia tradire le aspettative di chi ci ha dato fiducia. La nostra domanda è se tutto questo – ancora una volta-  non sia stato pianificato.

Come si può cambiare idea così di punto in bianco?

Una grande amarezza per tutti i cittadini e le centinaia di famiglie italiane che hanno dato fiducia, sostenendo Giulia Grillo  la quale un anno prima, non aveva fatto altro che denigrare la stessa Lorenzin, autrice della tanto paventata 119.

Incoerenza o bipolarismo ?

g

 

Qualche giorno fa, il Ministro della Salute Giulia Grillo, intervenuta durante la trasmissione televisiva ‘Mattino 5’ afferma : “Se la popolazione autonomamente non si vaccina certo che la si obbliga: prima si convince il cittadino, poi eventualmente lo si obbliga”.

Abbiamo finalmente compreso che tutto quello che affermava nel 2018 era falso , ad oggi un cambiamento radicale:

“sicuramente vaccinarsi è fondamentale. L’obbligatorietà la decide la politica in base alla situazione epidemiologica, se ci sono cali di coperture vaccinali o emergenze epidemiche”, aggiunge. In casi invece in cui non ci sono cali di coperture o epidemie – ha proseguito – può esserci una forte raccomandazione, come era prima che ci fosse l’epidemia di morbillo o i cali di coperture”.

La Grillo ha poi sottolineato l’importanza dell’informazione: “L’importante è che le Asl, i consultori e i medici di base spingano i cittadini a vaccinarsi, perché se il cittadino non viene messo a conoscenza che esistono vaccini gratuiti che ti possono salvare da malattie gravi, invalidanti, in alcuni casi mortali, è la sanità che non sta facendo il suo lavoro. Quello che è mancato in questo Paese è l’informazione: spiegare l’importanza ai cittadini”.

“Il problema dei vaccini – ha ribadito – non è se sono utili o meno, ma sul tema dell’obbligo, che è di politica sanitaria. Alcuni dei cittadini, i ‘no vax’, sono contrari all’obbligo, non ai vaccini. Poi c’è una fetta di cittadini, piccolissima, che è contraria proprio ai vaccini, ma è una minoranza che esiste in tutti i Paesi: la maggior parte della discussione è su obbligo o non obbligo”.
In merito al Patto per la scienza, firmato anche da Beppe Grillo, il ministro ha spiegato che “sono cose che noi abbiamo sempre detto, non è necessario firmare un documento che dice cose ovvie: Beppe l’ha firmato per interrompere questa catena di Sant’Antonio secondo la quale lui, che è la persona più proiettata verso il futuro, viene a essere tacciato di antiscienza”.

 

Innanzitutto vorremmo chiarire al Ministro un paio di aspetti che lei non conosce.

  1. La Scienza NON deve convincere i pazienti
  2. La Scienza NON obbliga  (esiste il Consenso informato ed il diritto di decidere del proprio corpo)
  3. NON ESISTE alcuno stato di allarme o epidemia
  4. Una forte raccomandazione NON equivale ad obbligare
  5. un “novax” NON vaccina  (non è solo contrario all’obbligo, gli altri sono freevax)
  6. La medicina/sanità, NON va politicizzata
  7. MANCA informazione? Si, da parte degli enti preposti e NON viene effettuato il consenso informato (è reato penale)

Siamo sicuri che il Ministro Giulia grillo abbia volutamente ignorato i cittadini, questo è gravissimo. Diversi i silurati i quali non sono riusciti nemmeno ad incontrare questa “nuova celebrità”.

Forse Lei non ha visto ne sentito le decine e decine di campagne “SiVax” autoritarie, regolamentate da “disposizioni urgenti”  quasi come se tutte le spaventose epidemie fossero alle porte. Il tutto mentre la sanità pubblica italiana è sottoposta  a continui tagli ed un conseguente peggioramento delle prestazioni.

“Forse è meglio morire in un ospedale coperti dalle formiche che avere le asl senza bambini da vaccinare?”

Cara Ministra, le priorità non le si guarda volutamente? O peggio ancora, non si hanno le competenze per poterle riconoscere e lavorare per migliorare  questa situazione?

E’ lecito oggi trovarsi dinnanzi a strutture sanitarie come gli ospedali o  pronto soccorso i quali non hanno personale? codici rossi e gialli mandati a casa senza i dovuti controlli? è normale che la PRIVATIZZAZIONE abbia fatto capolino in maniera così prepotente? Non è normale morire dopo essere stati in ospedale cara ministra. Non è normale non accorgersi e non trattare la reale pandemia dei soggetti IMMUNOCOMPROMESSI, degli innumerevoli bambini autistici, affetti da dsa, adhd , disturbi neurobiologici e quant’altro. Non è normale che i media OMETTANO tutto ciò che voi stessi mettete per iscritto nella guida alle controindicazioni alla vaccinazione.

Non è normale che lei neghi di incontrare i cittadini. Non è normale che un bambino danneggiato debba lottare anni e anni per avere un riconoscimento. Non è normale che una famiglia debba denunciare i pediatri che si ostinano a non effettuare il consenso informato. Non è normale che siano le famiglie a farsi carico di test e analisi al fine di comprendere il sistema immunitario del proprio figlio prima di sottoporlo a qualunque trattamento farmacologico. Non è normale che la gente che ha bambini immunocompromessi, debba lottare per ottenere un esonero sacrosanto.

No , cara ministra,

TUTTO QUESTO, NON E’ NORMALE.

Si continua a non parlare del sistema immunitario dei nostri bambini, non si parla di  test diagnostici (che dovrebbero dimostrare se il soggetto è a rischio o meno) e si pretende che questi nohn siano a carico del SSN ma a carico dei genitori ( in effetti è così poichè I MEDICI DI BASE, NON LI PRESCRIVONO E QUESTO è REATO PENALE).

Una situazione che lascia presagire gravi situazioni di conflitto all’insorgere dei primi danni accertati su bambini vaccinati e che rischia di alimentare una davvero preoccupante diffidenza di massa nei riguardi della Medicina.

A questo atteggiamento rischia di contrapporsi una ribellione che non dovrebbe essere sottovalutata. Se le campagne informative da parte del nostro ministero continueranno ad essere portate avanti da rissosi talk show ed enigmatiche circolari, allora la cittadinanaza non crederà più a nulla e allora la convinzione e nemmeno l’obbligo piegherà i cittadini.

Giulia Grillo, si ricordi che ha tradito i suoi elettori, ha tradito le famiglie che hanno creduto in lei e dovrà dare diverse spiegazioni in merito ad il suo operato contradditorio .

 

Intanto , ci dissociamo da tale comportamento  e speriamo che la magistratuira faccia ben presto giustizia anche a fronte delle diverse segnalazioni ed esposti Codacons ( il quale ringraziamo per la battaglia portata avanti con fatti e non parole) pervenuti allo stesso ANAC e non solo. Ci auguriamo che Giulia Grillo cambi rotta.

Ancora una volta, la politica si è impadronita della sanità,

la storia si ripete – come sempre-.

 

Share Button

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Autore

Vacciniinforma

Vacciniinforma

Potrebbero interessarti

Like Us On Facebook

Facebook Pagelike Widget