Vaccini Informa

Vaccinazioni obbligatorie,le mamme USA lottano anche da dietro le sbarre

Vaccinazioni obbligatorie,le mamme USA lottano anche da dietro le sbarre

ottobre 10
07:25 2017

“Comprendo che tu ami i tuoi figli ma la legge va rispettata. Per questo motivo voglio che tutto sia chiaro. Il bambino sarà dato in custodia al padre il quale provvederà a portarlo a vaccinazione il prima possibile. Sono 8  i vaccini mancanti che dovrà quindi effettuare  -nel più breve tempo possibile- a prescindere o meno dalla battaglia della madre”.

Queste le parole del giudice della contea di Oakland, Karen McDonald durante i minuti aperti dei recenti processi giudiziari che continuano a prendere i titoli internazionali. Rebecca Bredow, la mamma della metropolitana di Detroit, si trova ora in una prigione di Oakland Country per aver scelto di non vaccinare suo figlio di 9 anni il quale è ora in custodia temporanea del padre James Horne.

Ricerca e traduzione a cura di Vacciniinforma che ringrazia il collaboratore giornalista d’oltre oceano J.Jaxen

rebecca

Purtroppo in America,  casi simili a quello di questa mamma stanno diventando sempre più comuni.  

E’ già difficile scegliere in coscienza e combattere contro il pregiudizio dell’ignoranza ma in questo caso ovviamente i media giocano a loro favore f, dipingendo questa madre come non è in realtà. Lo sappiamo bene, siamo in Italia e anche qui “comandano” loro. 8 vaccini nel più breve tempo possibile ordina il giudice.

Ma i  tribunali hanno il diritto di ordinare un intervento medico inevitabilmente pericoloso come la vaccinazione nei casi di custodia?

Al minuto 3:30 il giudice McDonald afferma e dichiara l’ordine di vaccinazione forzato.

Joel Dorfman del ” Michigan per la libertà di scelta  , un gruppo che promuove i diritti dei genitori per la libertà di scelta, dichiara al giornale  Detroit Free Press: ” Se questo bambino ha una qualche reazione avversa, chi se ne prenderà cura? Il giudice ? “

Secondo il giudice McDonald, il caso di Bredow riguarda il suo rifiuto di seguire l’ordinanza emessa precedentemente dal tribunale al quale lei non aveva risposto adeguatamente. Parliamo del 2006 quando la mamma Rebecca si rifiuta di vaccinare il figlio; essa dichiara inoltre che è stata una negligenza del suo avvocato il quale le ha detto di “foirmare” questo accordo senza alcuna preoccupazione dal momento in cui ogni anno ci sono delle sessioni in cui possono esere concesse delle deroghe.

Purtroppo i tribunali non agiscono in scienza tantomeno in coscienza eppure le loro decisioni si basano sulla stessa favola ovvero la sicurezza e l’efficacia delle vaccinazioni. Fino a quando potranno decidere su argomenti di cui non hanno alcuna competenza ?

Durante la recente sentenza, il giudice McDonald pare abbia letto una dichiarazione che si trova nella sezione 600.1715 del Michigan Revised Judicature Act del 1961 il quale in soldoni affermerebbe che se una persona non adempie all’atto prefissato nonostante le sue piene facoltà, la carcerazione verrebbe interrotta per incapacità.

Dal momento in cui ora il bambino di 9 anni è stato affidato al padre il quale adempirà al dovere della somministrazione delle 8 vaccinazioni obbligatorie, Rebecca è “libera.

Ma noi chiediamo , lo è realmente?

a cura di Vacciniinforma

CORRELATI

Aggiornamento: secondo il programma del giudice Mcdonald, Rebecca sarà in tribunale di nuovo questo mercoledì (10/11) alle ore 8:30 per una “udienza di riesame”

https://jsos.oakgov.com/OaklandCounty

Rebecca è l’unica madre a patire ciò? Assolutamente no.Stesso tribunale del Michigan, stesso giudice, madre diversa.
Ecco la lista del Cdc della quale ve ne consigliamo lettura:
https://www.cdc.gov/vaccines/pubs/pinkbook/downloads/appendices/B/excipient-table-2.pdf

http://www.fox2detroit.com/news/local-news/oakland-county-mom-in-court-battle-over-not-vaccinating-her-child

Share

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Autore

Vacciniinforma

Vacciniinforma

Potrebbero interessarti