Vaccini Informa

Ilva e decessi : Taranto, una fiaccolata in memoria dei bambini volati in cielo

Ilva e decessi : Taranto, una fiaccolata in memoria dei bambini volati in cielo

Ilva e decessi : Taranto, una fiaccolata in memoria dei bambini volati in cielo
Febbraio 25
12:10 2019

Ex Ilva, inquinamento ambientale e decessi, una situazione drammatica che coinvolge tutta la città di Taranto ma non solo.

exilv

Numerosi i messaggi di cordoglio da parte delle celebrità come Caparezza, Mietta, Alessandro Greco e molti altri. In campo il Codacons attraverso tutto il suo sostegno. Diversi i medici come il Dottor Vincenzo Petrosino ( coautore dello Studio “Il ruolo dei metalli pesanti e dei policlorobifenili (PCB) nell’oncogenesi dei tumori della testa e del collo e delle malattie della tiroide”  ) i quali denunciano il disastro ambientale che negli anni si è venuto a creare a discapito e danno dei cittadini che meritano una città pulita e non una tomba.

 

«Lunedì alle 18 – chiedono i genitori di Giorgio – l’intera città si fermi un minuto per ricordare i nostri angeli volati in cielo e tutti i suoi piccoli amici che lo hanno preceduto nell’ultimo viaggio sopra le nuvole. Chiediamo al sindaco – spiegano – che sia indetto il lutto cittadino e si inviti la cittadinanza, compresi i servizi commerciali, a fermarsi per un solo minuto alle 18. Mentre ai gestori degli impianti del siderurgico, ArcelorMittal, chiediamo che alle 18, nelle dovute modalità di sicurezza, tutti gli operai possano fermarsi e, se possibile, in quelle ore gli impianti che emettono fumi nell’aria possano fermarsi perché dal cielo i nostri angeli ci guarderanno, e con i fumi nell’aria non potranno farlo», riporta la Gazzetta del Mezzogiorno.

CODACONS supporta tale fiaccolata attraverso il seguente comunicato stampa

EX ILVA: CODACONS ADERISCE ALLA FIACCOLATA IN MEMORIA DEI BAMBINI MORTI DI CANCRO

Associazione sostiene i genitori tarantini e offre assistenza legale per ottenere il risarcimento dei danni da inquinamento.
Anche il codacons aderisce formalmente alla “fiaccolata per i nostri angeli” indetta per le ore 18 di oggi a taranto, in memoria dei bambini morti di cancro e delle vittime dell’inquinamento in città.
“Sosteniamo i genitori tarantini che hanno organizzato la manifestazione e aderiamo all’iniziativa per richiamare l’attenzione delle istituzioni sulle gravi condizioni della città – spiega il presidente carlo rienzi – e’ intollerabile che ancora oggi, nelle giornate di vento, a taranto i bambini debbano restare chiusi in casa senza nemmeno poter andare a scuola, a causa delle sostanze inquinanti presenti nell’aria. una situazione indegna che ha portato il codacons ad avviare un’azione collettiva dinanzi la corte europea dei diritti dell’uomo, alla quale possono aderire tutti i residenti tarantini per ottenere il risarcimento dei danni da inquinamento atmosferico”.
(per info e adesioni https://codacons.it/vittima-dellilva-agisci-con-il-codacons-per-richiedere-il-risarcimento-dei-danni/  )

Dall’Associazione Genitori Tarantini, le seguenti informazioni sul percorso della fiaccolata.

“Per la fiaccolata del 25 febbraio, raduno alle ore 18 davanti all’ingresso principale dell’Arsenale.
Percorso: Via Di Palma – Piazza M. Immacolata – Via D’Aquino – Corso Ai Due Mari
Arrivo e Cerimonia commemorativa: Piazza Carbonelli (Statua dei Marinai).
Grazie a tutti quelli che vorranno partecipare e diffondere questo messaggio.”

ALLEGATI

Di seguito la videointervista al Dottor Vincenzo Petrosino – Specialista in Chirurgia Oncologica – Salerno, il quale illustra l’inquinamento dell’ambiente in cui viviamo e le patologie derivate dall’accumulo nel sangue di metalli tossici.

 

Lo studio pilota per il dosaggio dei metalli pesanti e dei Policlorobifenili in pazienti oncologici, a cura di Vincenzo Petrosino – Specialista in Chirurgia Oncologica – Salerno, Marina Coletta e Domenico Testa – Clinica Otorinolaringoiatrica – Università di Napoli.

Il ruolo dei metalli pesanti e dei policlorobifenili (PCB) nell’oncogenesi dei tumori della testa e del collo e delle malattie della tiroide: uno studio pilota.

“La nostra terra, l’ambiente in cui viviamo e i metalli pesanti”

 

Share Button

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Autore

Vacciniinforma

Vacciniinforma

Potrebbero interessarti

Like Us On Facebook

Facebook Pagelike Widget