Vaccini Informa

Vaccini: ancora CENSURA sui dati AIFA dai massimi organi di competenza

Vaccini: ancora CENSURA sui dati AIFA dai massimi organi di competenza

Vaccini: ancora CENSURA sui dati AIFA dai massimi organi di competenza
settembre 13
10:31 2018
Lo Staff di Vacciniinforma pubblica nuovamente la conferenza Codacons tenuta il  30 mag 2017 presso Palazzo Tiziano (RM) ricordando che “La trasparenza ha un pregio fondamentale: garantisce la tutela dei diritti di tutti”.
Il Codacons in questa una conferenza stampa, ha svelato i dati di AIFA, Agenzia Italiana del Farmaco, sulle segnalazioni di sospette reazione avverse ai vaccini, dati che dal 2013 non erano stati più resi noti.

I dati sono stati ottenuti dal Codacons nell’ambito di un’inchiesta avviata dalla magistratura a seguito di una denuncia della stessa associazione dei consumatori.

Emerge che tra il 2014 e il 2016 le reazioni avverse ai vaccini segnalate sono state in totale 21.658  , di cui per il solo esavalente 3.551: 454 gravi e 5 decessi.

Il video completo della conferenza stampa sui documenti AIFA relativi alle reazioni avverse: un conferenza non certo contro i vaccini e l’importanza della vaccinazione, ma per chiedere sia trasparenza in favore delle famiglie, sia vaccini singoli, testati e preceduti da indagini pre-vaccinali sui bambini; una conferenza per contestare il recente decreto varato dal Consiglio dei Ministri, sbagliato e illegittimo sotto tutti i punti di vista.
RICORDIAMO LA DIFFIDA DELLO STESSO CODACONS  NEI CONFRONTI DEL  MINISTRO LORENZIN A PUBBLICARE DATI SU REAZIONI A VACCINAZIONI DAL 2014 AD OGGI.
Presentata lo scorso maggio 2017, parla dei 1.343 CASI DI REAZIONI AVVERSE ALL’ESAVALENTE NEL 2013, DI CUI 141 GRAVI.

“E’ mistero sui dati italiani relativi alle reazioni avverse alle vaccinazioni nei bambini. Lo denuncia il Codacons, che diffida il Ministro della salute, Beatrice Lorenzin, a pubblicare i rapporti “segreti” dell’Aifa.
Fino al 2013, infatti, l’Agenzia del farmaco ha pubblicato il “Rapporto sulla sorveglianza postmarketing dei vaccini in Italia”, un documento che ogni anno analizzava le segnalazioni di reazioni avverse registrate per tipologia di vaccino: esavalente, trivalente e tetravalente, antipneumococcico, antimeningococcico, contro il morbillo, la parotite, la rosolia e la varicella, vaccinazione HPV, antinfluenzale stagionale e altri vaccini.
Dopo il 2013 misteriosamente di tale rapporto annuale non si ha più traccia. Eppure – spiega il Codacons – si tratta di un documento fondamentale, considerato che secondo l’ultimo documento pubblicato dall’Aifa “le segnalazioni di reazioni insorte dopo la somministrazione di esavalente nel 2013 sono state 1.343 con un tasso di segnalazione pari a 90 per 100.000 dosi vendute. Le reazioni gravi sono state 141 (10,5%)”. Le reazioni gravi riguardano in particolare piressia e iperpiressia, ma nel 23,3% dei casi, secondo il rapporto, si registrano disturbi psichiatrici, mentre il 16,8% delle reazioni riguarda patologie del sistema nervoso.
Il totale delle segnalazioni avverse a vari vaccini è stato pari a 3.727.
“Il Ministro Lorenzin vuole imporre la vaccinazione di massa dei bambini addirittura portando da 4 a 12 i vaccini obbligatori, ma se vuole farlo non può nascondere le reazioni avverse perché è diritto delle famiglie avere una informazione completa e trasparente – afferma il presidente Carlo Rienzi – Per questo presenteremo oggi una diffida nei confronti del Ministro della salute affinché pubblichi tutti i dati relativi alle reazioni ai vaccini per il periodo che va dal 2014 ad oggi”.

(http://www.vacciniinforma.it/2017/05/19/vaccini-sparito-rapporto-aifa-su-reazioni-avverse-codacons-diffida-il-ministro-lorenzin/5146 )

 

Share

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Autore

Vacciniinforma

Vacciniinforma

Potrebbero interessarti