Vaccini Informa

LISTERIA, CODACONS: “ENNESIMO SCANDALO ALIMENTARE E DIFFIDA IL MINISTRO GRILLO”

LISTERIA, CODACONS: “ENNESIMO SCANDALO ALIMENTARE E DIFFIDA IL MINISTRO GRILLO”

luglio 09
08:31 2018

LISTERIA, CODACONS: RITIRO FINDUS NON BASTA. SUBITO CONTROLLI A TAPPETO SU TUTTI I PRODOTTI CONTENENTI ORTAGGI SURGELATI

Comunicato Codacons

findus

ASSOCIAZIONE DIFFIDA MINISTRO GRILLO E NAS AD ATTIVARSI A TUTELA SALUTE PUBBLICA

CHI HA ACQUISTATO MINESTRONI FINDUS RITIRATI PUO’ CONTATTARE IL CODACONS PER AZIONE RISARCITORIA

Ennesimo scandalo alimentare in Italia che, nonostante le rassicurazioni del Ministero della salute, rischia di avere dimensioni enormi e di coinvolgere milioni di italiani. Lo afferma il Codacons, commentando i ritiri di 14 lotti di minestrone Findus per potenziale contaminazione da Listeria.
E’ evidente che il solo ritiro volontario di alcuni lotti potenzialmente pericolosi non è affatto sufficiente – afferma il presidente Carlo Rienzi – La listeriosi è una malattia gravissima con un elevato tasso di mortalità, e occorre attivarsi subito per evitare focolai anche in Italia: per questo il Codacons diffida oggi il Ministro della salute Grillo e i Nas a svolgere controlli a tappeto in tutta Italia, attraverso analisi a campione sui prodotti in vendita nei supermercati di tutta la penisola e contenenti ortaggi surgelati”.
Per l’associazione i controlli si rendono necessari allo scopo di verificare che altri marchi non siano coinvolti nello scandalo alimentare. Per quanto riguarda Findus, il Codacons chiede di eseguire controlli su tutti i prodotti commercializzati dall’azienda e contenenti ortaggi surgelati, allo scopo di escludere possibili contaminazioni.
Si apre poi il fronte dei risarcimenti: “Tutti i consumatori che hanno acquistato i minestroni Findus oggetto di ritiro possono contattare il Codacons per le dovute azioni legali a loto tutela” – spiega Rienzi.
“Ci auguriamo che il Ministro della salute Grillo a differenza del suo predecessore non rilasci comunicati rassicuranti che dopo poche ore vengono smentiti dai fatti, e si attivi prontamente per tutelare la salute degli italiani” – conclude il presidente Codacons.

Share

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Autore

Vacciniinforma

Vacciniinforma

Potrebbero interessarti