Vaccini Informa

Vaccini: Codacons in senato “fuori le multinazionali dal Ministero e dall’AIFA”

Vaccini: Codacons in senato “fuori le multinazionali dal Ministero e dall’AIFA”

Vaccini: Codacons in senato “fuori le multinazionali dal Ministero e dall’AIFA”
giugno 27
18:12 2017

Abbiamo presentato un esposto all’Anac e a Raffaele Cantone per agire sui conflitti di interesse legati alle multinazionali farmaceutiche nelle istituzioni”, dice il presidente Codacons Carlo Rienzi.

“L’80% di coloro che hanno scritto il piano vaccinale biennale è stato in rapporti economico-finanziari con le case farmaceutiche. Queste persone devono andare fuori dal ministero, dall’Aifa, dalle istituzioni”.

RIENZI

Oggi, 27 giugno in Senato, si discutono i punti critici e non solo riguardanti il DDL lorenzin in una riunione indetta dal Sen.Bartolomeo Pepe.

Compenenti della medesima il Presidente Codacons Carlo Rienzi, Il dr. Giuseppe Genovesi (immunologo), il dr.Fabio Franchi (virologo) e il dr. Franco Trinca (biologo).

Vaccini “puliti, senza le multinazionali” – riporta il biologo Franco Trinca.

Nel mirino le sostante tossiche in essi contenuti come  “alluminio, formaldeide e residui di mercurio” .

“Non è una questione di vaccini sì vaccini no, ovviamente. È questione di affrontare i tema come si deve. E siamo in grado di farlo” riporta il dr. Giuseppe Genovesi.

Attenderemo l’esito di questo scontro epico che avviene nel nostro parlamento, nella speranza che nessun partito si schieri a favore di questo decreto criminale.

( IL VIDEO COMPLETO DI SEGUITO    http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/06/27/vaccini-le-ragioni-anti-decreto-in-senato-rienzi-codacons-fuori-le-case-farmaceutiche-dal-ministero/3690596/  )

RICORDATE IL 10 GIUGNO 2017?

Codacons lancia una petizione contro il decreto Lorenzin, ovvero il provvedimento che amplia il numero delle vaccinazioni obbligatorie e che ne prevede l’obbligatorietà per l’accesso a nidi e scuole materne, oltre a robuste sanzioni per la scuola dell’obbligo.

L’Associazione Codacons, dopo aver messo a disposizione di tutti gli interessati il modulo per richiedere adeguate analisi pre-vaccinali, porta avanti il suo impegno in favore di vaccini singoli, sicuri, testati. E lo fa raccogliendo le firme di tutti i cittadini che contestano i metodi scelti dal Governo.

“Non si tratta di uno stato di emergenza ma di una preoccupazione alla quale il governo intende rispondere”, ha ammesso d’altra parte il premier Paolo Gentiloni: e proprio per questo motivo molte famiglie italiane si sarebbero aspettate un forte investimento sulla trasparenza, informazioni chiare sulla questione, impegni sostanziali per il rafforzamento della vaccino-vigilanza. Queste aspettative sono invece rimaste deluse: nulla di tutto questo compare nel cuore del decreto Lorenzin, che privilegia un approccio coattivo e del tutto sorpassato al problema delle coperture vaccinali, e non contempla se non in minima parte un coinvolgimento diretto, partecipativo, attivo dei cittadini che si propone di tutelare.

Per tutte queste ragioni, l’Associazione ha deciso di lanciare una petizione: aderendo, i cittadini possono affermare la loro contrarietà al decreto Lorenzin, la volontà di abrogarlo una volta in vigore e l’impegno a votare contro il provvedimento ove si riesca a presentare la proposta di referendum abrogativo. Un impegno forte, a tutela dei diritti di tutti.

http://www.vacciniinforma.it/2017/06/10/vaccini-codacons-una-petizione-contro-il-decreto-lorenzin/5242

Share

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Autore

Vacciniinforma

Vacciniinforma

Potrebbero interessarti