Vaccini Informa

America, Medici e genitori uniti contro l’obbligatorietà vaccinale

America, Medici e genitori uniti contro l’obbligatorietà vaccinale

America, Medici e genitori uniti contro l’obbligatorietà vaccinale
dicembre 23
05:42 2016

Accade in America. Nasce PIC (uniti per il CONSENSO INFORMATO).

Medici e scienziati si uniscono finalmente per porre fine alla legge che obbliga tutti ,indistintamente ad una profilassi vaccinale senza alcun criterio.

Nasce così un gruppo dedicato alla salvaguardia  del Consenso Informato.

consenso-informato

Los Angeles, Calif.-  Medici e genitori dovrebbero decidere della salute dei figli, non i politici.  Nasce per questa ragione, un gruppo (senza scopi di lucro) che ha coinvolto medici e operatori in difesa del Consenso Informato (PIC).

L’unione di genitori e professionisti ha portato una luce di speranza e di chiarezza su tutta la linea. Grazie a questo gruppo a tutela del CI, lo stesso governo dovrà iniziare a dare delle risposte.

PIC, infatti si impegna a proteggere i genitori dai propri diritti (decidere della salute dei propri figli lo è) e al contempo, tutela gli stessi medici ,salvaguardandone la responsabilità professionale. Tutto questo per migliorare il rapporto paziente/medico e agire in maniera etica e nel migliore interesse collettivo.

PIC si dedica anche a sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi delle leggi vaccinali obbligatorie, cercando di aiutare le famiglie a chiarire diversi dubbi in merito.

Nel mese di giugno 2015, ricordiamo che il governatore Jerry Brown ha aderito e firmato la SB277, una delle leggi di vaccinazione coercitive più invasive della storia degli Stati Uniti.

Queste leggi sono discriminatorie nei confronti delle famiglie che, nel migliore interesse della salute dei propri figli, hanno deciso di non seguire il programma vaccinale “consigliato” (“imposto” sarebbe il termine più adatto) del CDC.

“Ho iniziato la mia ricerca quando ero incinta. Con mio marito abbiamo deciso di non seguire il programma vaccinale del CDC per nostro figlio. Quando la stessa SB277 ha trovato conferma, abbiamo sentito ledere il nostro diritto alla scelta. Da medico, ho sentito una grandissima limitazione per la nostra professione. Tutte le nostre convinzioni erano sotto attacco”.

Queste ed altre,le dichiarazioni della Dr Shira Miller, cofondatrice del gruppo di medici liberi di esercitare il CONSENSO INFORMATO  (nel 2015).

Ricordiamo la stessa National Childhood Vaccine Injury Act del 1986, approvata dal Congresso per volere delle stesse aziende farmaceutiche per proteggersi (non solo gli stessi produttori ma anche gli stessi medici) da tutte le responsabilità per danni causati dai vaccini.

La legge impedisce ai genitori di citare medici o produttori di vaccini in caso di danni più o meno gravi.

Per fare causa, i genitori devono percorrere un iter più lungo e complesso. Si tratta di un processo di applicazione abbastanza complicato, mentre si attendono risposte da parte dello stesso governo per un periodo minimo di 2-3 anni.

Due richieste su tre vengono NEGATE e spesso i genitori, non proseguono nell’ITER. Un pò per stanchezza, un pò per dolore e rassegnazione.

“Dal 1988, però lo stesso programma di compensazione, ha stanziato ben $ 3,2 miliardi di risarcimento alle famiglie che hanno soddisfatto i requisiti di lesioni gravi”, spiega il pediatra nonchè fondatore e direttore PIC ,  Dr. Paul Thomas.

“Quante di queste famiglie avrebbero potuto evitare il dolore di vedere il loro bambino danneggiato se SOLO i medici avessero effettuato correttamente il CONSENSO INFORMATO?” continua sempre il Dr.Thomas.

Il gruppo PIC raccoglie ben 151 medici, coinvolgendo il Governo e battendosi affinchè vengano rispettate le decisioni mediche personali.

Il loro compito è quello di combattere per porre fine alla volontà di coercizione vaccinale.

Preservare il consenso informato e il rapporto medico-paziente ad oggi, messo in discussione dallo stesso governo e dalle stesse case farmaceutiche le quali, continuano in maniera ILLEGITTIMA, ad interferire in questo rapporto che assolutamente dovrà essere salvaguardato.

“Per loro siamo solo clienti, per noi esseri umani”.

 

 

ALLEGATI E RIFERIMENTI

https://physiciansforinformedconsent.org/

https://physiciansforinformedconsent.org/launch-press-release/

 

Share

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Autore

Vacciniinforma

Vacciniinforma

Potrebbero interessarti