Vaccini Informa

Focolai e vaccinazioni? Non esiste immunità in presenza di inefficacia

Focolai e vaccinazioni? Non esiste immunità in presenza di inefficacia

maggio 14
06:50 2016

Focolai e vaccinazioni,ancora una volta i focolai tornano nelle oramai assuefatte università.

I focolai sono direttamente proporzionati all’inefficacia delle vaccinazioni

herd-immunity-fake

Ringraziamo Jefferey Jaxen, giornalista investigativo indipendente americano,che si occupa dei pericoli concernenti   le vaccinazioni e la corruzione farmaceutica. La stessa che ha infettato non solo l’America ma tutto il mondo.

Questa volta a parlare è la stesso direttore della prestigiosa Harvard University HealthPaul Barreira il quale ha recentemente dichiarato di essere preoccupato degli ultimi accadimenti.

Ricordiamo che il focolaio di parotite presso la Harvard University, ha avuto inizio ai primi di marzo 2016  con ben 41 casi e questo ha fatto calare il sipario della preoccupazione riguardo l’inefficacia (ancora una volta ) dei vaccini MMR.

Harvard non è l’unico college nella zona di Boston colpito dal focolaio di parotite questa primavera; la Boston University, l’università del Massachusetts e la Tufts University hanno subito la stessa sorte e a farne le spese come sempre,sono gli ignari studenti.

Il recente focolaio di parotite ad Harvard , ha riportato sotto la lente, tutti i soliti sospetti dei media , nel vano tentativo di spazzare qualsiasi dubbio sulle vaccinazioni,come sempre.

Le ultime  notizie della NBC riportano  (nonostante gli accadimenti ) la notizia sconvolgente secondo la quale i medici tenderebbero a somministrare anche una terza dose dello stesso vaccino e che per questo,tutti i frequentatori dell’Università sarebbero chiamati a sottoporsi a quello che è la causa  del focolaio.

La dichiarazione mostra  un cinico disprezzo ed un’offesa all’intelligenza degli stessi lettori.

Basterebbe volgere lo sguardo  agli stessi foglietti illustrativi dei produttori, alle loro dichiarazioni sui vaccini; basterebbe guardare le “vittoriose” cause di risarcimento ottenute grazie al Vaccine Injury Compensation Program Nazionale ,il quale confuta le affermazioni di NBC al 100 per cento.

Ancora una volta, la parzialità dei media tradizionali sull’inquadramento di questa vicenda apre il sipario della corruzione protratta da anni.

Ricordando il focolaio di parotite del 2006 che ha visto almeno 6.500 casi in 11 stati ,ci torna in mente la preoccupazione circa l’effetto del vaccino MMR,la stessa ancora in vita oggi,diventata punto focale di discussione.

Casualmente il vaccino MMR è anche attualmente il centro del documentario breakout Vaxxed: Da Cover-Up alla catastrofe .

Dr. Amesh Adalja, uno specialista di malattie infettive ha dichiarato che l’esposizione degli studenti alla parotite è così  alta che il vaccino stesso non può proteggerli contro la medesima”.

NBC News host e altri,hanno semplicemente utilizzato il recente focolaio di Harvard  per commercializzare ancora una volta, per spingere tutti  a sottoporsi al richiamo del vaccino equindi lo stesso  programma vaccinale del CDC . Va notato che il CDC è il più grande acquirente di vaccini; colui che spende oltre $ 4 miliardi all’anno dei fondi dei contribuenti ignari di tutto ciò .

Merck nel mirino della frode MMR. I media qui non entrano in merito alla vicenda.

parotite-vaccino-frode

Utile  ricordare le vicende in cui la stessa Merck si è trovata amaramente coinvolta grazie ai suoi lavoratori .

Nel 2010 una coppia di ex virologi Merck ha presentato una denuncia sostenendo che la stessa azienda sarebbe rea della frode nella ricerca del vaccino della parotite. Uno dei virologi Merck dichiarò nel 2010 quanto segue:

“Durante il nostro lavoro [Merck], ci ha assistito in prima persona, e ci è stato chiesto di partecipare direttamente, alla frode di uno studio clinico relativo alla efficacia del vaccino della parotite.”

Stephen A. Krahling e Joan A. Wlochowski, sono gli ex virologi Merck che hanno denunciato presentando un’azione legale nel mese di agosto 2010. Gli scienziati sostengono che i test di efficacia per il morbillo, parotite, rosolia (MMR) sono falsi. Il documento è stato sigillata nel giugno 2012.

Merck ha quindi il monopolio completo sul vaccino MMR (vaccino negli Stati Uniti di cui è l’unico produttore autorizzato dalla Food and Drug Administration).

Il 2017 segnerà il 50 ° anniversario della licenza esclusiva di Merck di fatto da parte del governo federale per la produzione e la vendita di questo vaccino negli Stati Uniti

Gli ex virologi Merck indicano quanto segue, nella loro querela (2010) :

“Le vittime finali qui sono i milioni di bambini che, ogni anno, vengono sottoposti ad un vaccino che non fornisce loro un adeguato livello di protezione, mentre le autorità sanitarie federali dichiararono tempo addietro l’eradicazione della malattia; il fallimento del vaccino della Merck ha permesso a questa malattia di avanzare attraverso i focolai che continuano a verificarsi”.

Le cause sono ancora in corso al momento.

Gli studenti universitari e le epidemie

mumps_vaccine_failure

Successivamente al focolaio scoppiato ad Harvard, il Boston Globe scrive :

“la Legge del Massachusetts richiede agli studenti di essere vaccinati contro la parotite prima dell’inizio delle lezioni, e la maggior parte degli studenti di Harvard era stata vaccinata, secondo le autorità sanitarie dello stato.”

Il Boston Globe dovrebbe controllare meglio in questo caso poichè la Legge del Massachusetts suggerisce agli studenti di essere vaccinati,richiedere è diverso.

Tuttavia, la legge del Massachusetts consente ai genitori e agli studenti di esercitare il loro diritto di scelta   medica e religiosa, optando anche alla rinuncia vaccinazione .

L’ università suggerisce che tutti gli studenti iscritti ricevano il vaccino MMR non richiede e non forza nessuno,rispettando le esenzioni descritte dalla stessa linea guida delle vaccinazioni del  Massachusetts .

Tuttavia, in passato, molte epidemie di parotite sono accadute in popolazioni completamente vaccinate . Nel 2013, l’ Università di Richmond è stata soggetto in prima persona di un  focolaio molto simile a quello di Harvard, nonostante tutti gli studenti fossero vaccinati con MMR.

Anche nel 2013, la Loyola University nel Maryland ha avuto un focolaio di 12 casi di parotite.

Nel 2013, un altro  focolaio di parotite ha colpito la Fordham University di New York; anche qui,tutti gli studenti (è stato accertato) erano vaccinati con MMR prima di entrare  all’Università.

Perpetrare il mito “immunità di gregge”  è pericoloso

Per spiegare la recente epidemia parotite Harvard, i media mainstream continuano ad utilizzare la spiegazione oramai trita e ritrita dell’ immunità dopo la vaccinazione.

Nessuna presa reale di posizione dei media mainstream sui casi comprovati dei focolai causati dai vaccini .

Tuttavia, i media e il governo continuano sulla strada  della teoria del fallimento dell’ immunità di gregge che si scontra con le evidenze scientifiche.

La discussione non può essere sincera e disinteressata poichè altrimenti si andrebbe a ledere  la credibilità dello stesso CDC .

Il vaccino MMR non è nemmeno l’unico vaccino ad essere  sotto i riflettori ;ricordiamo il vaccino contro l’influenza.

Fu annunciato da USA Today  di essere efficace solo  per il  23 per cento  negli Stati Uniti durante la stagione 2014-2015. Questi numeri ,sarebbero stati confermati  dal  Centro canadese di controllo delle malattie,il quale ha  riferito che la vaccinazione anti-influenzale  non offra alcuna protezione .

NON ESISTE IMMUNITA’ IN MANCANZA DI EFFICACIA DEL VACCINO STESSO.

 

Fonte e notizie da Health Impact

Ringraziamo le collaborazioni con gli stessi giornalisti che ci tengono informati sull’andamento delle discussioni in merito ai danni da vaccino,in tutto il mondo.

 

Share

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Autore

Vacciniinforma

Vacciniinforma

Potrebbero interessarti